Redazione
No Comments

I migliori carnevali del mondo

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Originalità, musica, colori e soprattutto tanto divertimento sono gli ingredienti principali della festa più universale e trasgressiva dell’anno.

Anche se non è ancora certa la sua origine, alcuni lo fanno risalire all’antico Egitto o all’epoca di massimo splendore dell’Impero Romano, non vi è dubbio che il carnevale è considerato una delle feste popolari più spettacolari del pianeta. Da nord a sud e da est a ovest, i festeggiamenti si susseguono anno dopo anno e secolo dopo secolo, acquisendo in ogni personaggio e circostanza un carattere speciale.

Non è mai facile stilare una classifica dei carnevali più belli del mondo. Nell’elenco che segue ne abbiamo selezionati alcuni, che per una ragione o per un’altra, sono davvero unici.

Rio de Janeiro

Carrozze, costumi, colori, musica e samba, tanta samba, sono i principali ingredienti del più famoso carnevale brasiliano. Migliaia di persone sfilano lungo il Sambodromo in mezzo a una folla proveniente da tutto il mondo. La festa vede unirsi ogni anno cinque milioni di persone: di queste circa un milione sono turisti.
Per mesi, 200 scuole di samba, le vere anime del Rio Carnival, e le bande di strada, preparano gruppi, che a volte possono arrivare a contare fino a cinquemila partecipanti, e testano le loro parate al fine di sorprendere e contribuire a rendere ancora più celebre la leggenda del carnevale più bello del mondo.

Venezia

In questa occasione, maschere, costumi d’epoca e uno scenario da sogno, con i canali che fanno da sfondo, permettono di tornare indietro nel tempo. A differenza del Rio Carnival, il Carnevale di Venezia ripropone ogni anno un rito che risale al tardo Medioevo ed ebbe il suo periodo di massimo splendore nei secoli XVII e XVIII.
Per dieci giorni, eleganza e glamour la fanno da padrone nelle spettacolari sfilate in costume in Piazza San Marco, nelle grandi feste pubbliche e private, nei giri in gondola lungo i principali canali della città. Dietro la maschera, il turista, può scoprire l’incomparabile bellezza della città di Venezia.

APPROFONDIMENTI  Industrializzare l’Africa? Si può

Oruro

Anche se probabilmente poco noto al grande pubblico europeo, il carnevale di Oruro è uno dei più spettacolari, non solo dell’America Latina ma di tutto il mondo. Dichiarato nel 2001 Patrimonio Orale e Immateriale dell’Umanità dall’Unesco, la città boliviana celebra questa festa per metà religiosa e per metà pagana, che mescola tradizioni indigene e spagnole.
La festa si svolge in onore della Pachamama, la Madre Terra, e la Vergine del Tunnel, alle quali sono ispirate sfilate e coreografie. La lotta tra il bene e il male, la presenza dei peccati capitali, le danze di origine africana … tutto questo fa da contorno ad una manifestazione di cultura viva e folklore unico, alla quale partecipano vecchi e bambini di tutte le classi sociali.

Barranquilla

Come Oruro, il Carnevale di Barranquilla, è considerato dal 2003 Patrimonio Mondiale dell’Unesco. Fusione tra la tradizione cattolica e le antiche feste pagane, il carnevale si è convertito in un appuntamento ineludibile, pieno di colori, musiche e danze, con la cumbia colombiana, la vera protagonista.
La battaglia dei fiori segnala il calcio d’inizio dei quattro giorni di festa e divertimento, in cui si susseguono sfilate di carri allegorici, spettacoli di compagnie di ballo e gruppi musicali. Nel festival delle orchestre, si esibiscono bande specializzate in musica latina e caraibica, che riempiono le strade della città con ritmi pulsanti. La “Sepoltura di Joselito Carnaval” segna la fine del Carnevale, quando il personaggio che simboleggia la gioia, muore dopo i quattro giorni di festa.

New Orleans

Chi ha partecipato al Mardi Gras, nome con cui è famoso il Carnevale di New Orleans, non potrà dimenticarlo facilmente. L’influenza francese e i colori viola, verde e oro, che simboleggiano la giustizia, la fede e il potere, sono predominanti nella messa in scena di uno degli eventi più importanti dello stato della Louisiana, che risale ai primi anni del XVIII secolo.
I festeggiamenti hanno inizio il 6 gennaio e si protraggono per settimane con sfilate, balli in maschera e, naturalmente, con immancabili King Cakes. La festa si conclude il Mardi Gras, con sfilate e carrozze dalle quali vengono lanciate perle che il pubblico deve cercare di prendere.

APPROFONDIMENTI  Facebook, Zuckerberg chiude il 2016 in bellezza: il report economico

Nizza

L’elegante capitale della Costa Azzurra si veste per celebrare una festa carica di buon gusto e divertimento. Non sorprende che il Carnevale di Nizza, risalente alla fine del XIX secolo, è il più grande evento invernale della Riviera.
Le fanfare sfilano accanto ai carri giganti ricoperti di fiori attraverso le principali vie mentre si svolge la Battaglia dei Fiori: più di 100,000 vengono lanciati dai carri verso la folla. Il Carnevale dura circa quindici giorni e si svolgono 11 parate con circa 1,000 musicisti e ballerini provenienti da tutto il mondo.

Notting Hill

Una delle peculiarità del Carnevale di Notting Hill è che, a differenza degli altri, si svolge durante l’ultimo fine settimana di agosto. Nato a metà degli anni ’60 dall’idea di alcuni immigrati per lo più giamaicani, mantiene uno stile caraibico, con piume e abiti tipici delle latitudini più calde, in contrasto con lo scenario offerto dalle strade di questo quartiere della città di Londra.
Il suo carattere aperto lo ha convertito nel più grande carnevale d’ Europa e secondo al mondo dopo Rio de Janeiro. Ed è che Notting Hill ha un fascino unico, che invita le persone di tutto il mondo a ballare e godersi la festa senza un copione prestabilito.

Tenerife

Il Carnevale di Santa Cruz de Tenerife, dichiarato Festa di Interesse Turistico Internazionale, è molto rinomato e spesso paragonato al più famoso di Rio de Janeiro. Ed è che i canarini sanno come pochi organizzare e godere di un evento spettacolare, in cui costumi, sfilate, carri allegorici e divertimento si mescolano con umorismo e ironia. I ballerini di samba animano e colorano le vie della città accompagnati dalle maschere e dai carri allegorici. La festa si conclude con l’elezione della regina del carnevale, evento principale della manifestazione.

APPROFONDIMENTI  Sei consigli utili per superare la paura di volare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *